Ultime Attività

ITINERARI NATURALISTICI

on .

Nell'ampia gamma di possibilità che si presenta a chi voglia andare alla scoperta della natura del territorio del G.A.L. Valle del Crocchio, abbiamo dovuto scegliere itinerari con criteri dei quali è bene dar conto prima ancora di procedere alla loro descrizione.
Innanzitutto ciascun itinerario è stato concepito come "misto", nel senso cioè, che si prevede un tratto da farsi in auto ed una o più possibilità di percorsi a piedi. E ciò per consentire l'accesso ai luoghi a tutti i tipi di visitatori (più o meno pigri, più o meno volenterosi, più o meno esperti e atleticamente preparati).

Gli itinerari, inoltre, partono dai centri posti in basso o dagli svincoli delle principali arterie stradali della zona per consentire, con un unico percorso (che può compiersi in un solo giorno o essere diluito in più giorni se si vogliono, magari, seguire tutte le digressioni a piedi segnalate) di attraversare diverse tipologie di paesaggio, da quelli costieri a quelli montani.

Nel descrivere i percorsi a piedi ci siamo limitati alle informazioni generali, senza scendere - per ragioni di spazio - nel dettaglio. Abbiamo infine privilegiato le principali realtà ambientali del territorio, senza alcuna presunzione di poter elencare compiutamente i luoghi degni di nota di un così articolato e variegato habitat, alla cui scoperta, il visitatore saprà dedicarsi partendo da questo piccolo strumento informativo, ma dando spazio poi alla propria fantasia, al desiderio di esplorare, allo stupore della scoperta.
È necessario anche fornire qualche avvertenza tecnica. Quando proponiamo itinerari nelle gole fluviali si tratta sempre di itinerari di un certo impegno fisico e con pericoli oggettivi (scivoloni, caduta pietre ecc.) se non ci si limita ad una passeggiata di pochi minuti. In tali casi, se non si è in estate (allorché è piacevole bagnarsi) occorre avere stivali alti alla coscia.

Diversi percorsi nelle gole possono essere prolungati in zone impervie con adeguata attrezzatura di torrentismo (corde, imbrachi, chiodi ecc.). Per quanto riguarda gli altri itinerari, sarà bene ricordare che solo negli ultimi anni, alcuni di essi sono stati attrezzati e segnalati. Ove non vi siano segnali è sempre bene non avventurarsi in varianti se non si è esperti e non si hanno con sè carte e bussole.
Gli itinerari nelle zone sommitali del Gariglione, del Femminamorta e dello Scorciavuoi, d'inverno si trasformano in ottimi percorsi per lo sci da fondo e le racchette da neve. Per l'abbigliamento e l'attrezzatura valgano le normali precauzioni: pedule da trekking, zaino in spalla, abbigliamento pesante d'inverno e leggero d'estate, berretti contro il sole d'estate ecc..

Qui di seguito vengono illustrati 10 diversi itinerari naturalistici che toccano tutta l’area del G.A.L. Valle del Crocchio.

Testi degli itinerari di F. Bevilacqua

N. Nome Scheda
1 La Valle del fiume Melito, Il lago del Passante, Colle Macchia (da Catanzaro)
2 La Valle dell''Alli e la valle del Ciricilla
3 Il Lago Ampollino ed il monte Scorciavuoi (da Catanzaro)
4 L'alta Valle del fiume Tacina ed il monte Gariglione (da Catanzaro)
5 La Valle del torrente Simeri, le Gole della fiumara della Foresta, la Valle del torrente Roncino (da Simeri Mare)
6 La Valle del Soleo ed il monte Femminamorta (da Botricello)
7 La Valle del Crocchio e la foresta di Buturo (da Cropani Marina)
8 Il Canyon delle Valli Cupe, il Gigante Buono, i Giganti di Cavallopoli, il Giardino dei Frutti Perduti, il Vivaio del Vecchiarello, la pietra do Ruvazzo (da Cropani Marina)
9 Il Canyon di Time Rosse, le cascate di Campanaro, le cascate dell'Inferno, il bosco di platani orientali dell'Uria (da Sellia Marina)
10 I castagni di Melitani e il bosco di Donaglie (da Botricello)

Fatal error: Out of memory (allocated 14680064) (tried to allocate 7680 bytes) in /home/tfees/domains/tfe.es/public_html/wp-includes/deprecated.php on line 1287